Crea sito

Storia del cinema italiano: La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone (1975)


La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone è una commedia grottesca, graffiante, dissacrante, scorretta e triviale, diretta da Pupi Avati nel 1975. Il cast è composto da Ugo Tognazzi (il barone Anteo Pellacani, sfrenatamente sboccato), Paolo Villaggio (nella foto), Gianni Cavina, Delia Boccardo e Lucio Dalla in una breve e colorita partecipazione (nella clip che trovate qui sotto). Tutto inizia quando il barone torna nella sua tenuta di Bagnacavallo, nel ravennate, dove campeggia anche una pianta miracolosa, il fico fiorone, su cui si rifugiò la Santa Girolama Pellacani nel 726. Il barone è deciso ad abbattere la pianta fino a che non viene colpito da una visione: sulla pianta appare una donna vestita di bianco che viene da lui scambiata per la Santa mentre è in realtà una prostituta. Non solo il barone ma tutto il film, in assoluto, è pervaso da una forte anima anticlericalista. Una commedia surreale, fuori dagli schemi e senza peli sulla lingua, divenuta iconica pur se macchiettistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.