The Wolf of Wall Street

The Wolf of Wall Street

The Wolf of Wall Street è diretto da Martin Scorsese. Cast: Leonardo DiCaprio, Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler, Rob Reiner, Jon Favreau, Jean Dujardin. Durata 180 minuti. Vietato ai minori di 14 anni. Il lupo di Wall Street è il libro autobiografico scritto dal vero Jordan Belfort. Durante gli anni ottanta, ancora giovanissimo, imperversò a Wall Street guadagnando una fortuna alle spalle di migliaia di sprovveduti risparmiatori e ricchi investitori. Avviluppato nel vortice dei milionari guadagni illeciti, si lasciò anche lusingare dalle sostanze stupefacenti e ne divenne schiavo. Da questo libro di memorie è stato tratto un grandioso film. Candidato ai premi Oscar in cinque categorie: Miglior Film, Migliore Attore Protagonista (Leonardo DiCaprio), Miglior Attore non Protagonista (Jonah Hill), Miglior Regia (Martin Scorsese) e Miglior Sceneggiatura non Originale (Terence Winter). DiCaprio, grazie a questa interpretazione, vinse il Golden Globe Award. La storia, per durata, eccessi, prepotenza, viziosità e arroganza ricorda molto quel Casinò che lo stesso Scorsese diresse diciannove anni prima. Cambia solo l’ambiente perchè se allora parlavamo di gioco d’azzardo, adesso siamo nelle stanze dell’alta finanza. L’interpretazione di DiCaprio è eccellente. Forse la sua migliore performance mai sfornata fino ad ora. Il ritratto dell’uomo che, poco più che vent’enne, divenne broker finanziario e fondò una sua propria società con l’obiettivo (centrato) di fare denaro a palate vendendo, senza il minimo scrupolo, azioni “spazzatura” a clienti ingenui ed incassando così ingentissime commissioni. Un racconto montato freneticamente che si beve in un baleno le tre ore di durata. La forza impressionante delle immagini che denudano i vizi supercostosi dei broker finanziari irrompe con un impeto sconvolgente. Gli spropositati eccessi di sesso, alcol e droghe degli squali newyorkesi fanno sembrare ridicoli perfino i festini di Frank Costello in The Departed. Una costruzione filmica perfetta di quel maestro del genere che è Scorsese. Un film importante. Da vedere.

Voto: 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.